Il Comune mette in liquidazione Reggio Emilia Fiere

Il consiglio comunale ha approvato la delibera con 19 voti a favore e 12 contrari

REGGIO EMILIA – Il consiglio comunale di Reggio ha approvato la delibera di scioglimento e messa in liquidazione di Reggio Emilia Fiere con 19 voti a favore e 12 contrari. “Un atto tecnico – ha detto l’assessore al bilancio e alle società partecipate Francesco Notari – conseguente alla omologazione del concordato preventivo”. Alla discussione hanno assistito anche gli espositori, che hanno messo in scena una protesta e hanno espresso le loro preoccupazioni al sindaco Luca Vecchi.

Il piano di liquidazione della società passa attraverso la vendita delle aree e degli immobili per pagare i 27 milioni e 800 mila euro di debiti. Hanno votato a favore della delibera il Pd e Sel. Ma tra le fila del Partito democratico si è registrato il voto contrario di Pierluigi Saccardi, che, come vicepresidente della provincia, si era impegnato per il salvataggio dell’ente di via Filangieri. Contrari anche tutti i gruppi di opposizione.