Expo, ditta reggiana “controlla” Padiglione Emirati Arabi

La sicurezza affidata alla Sil engineering a sua volta incaricata dalla Tecton che ha vinto l’appalto

REGGIO EMILIA – La società reggiana Sil engineering è stata incaricata dalla cooperativa Tecton di occuparsi dell’accreditamento fornitori (fino ad oggi 128 aziende) e del logistic management per la realizzazione del Padiglione Emirati Arabi, per la cui costruzione Tecton ha vinto l’appalto.

Il compito della Sil Engineering consiste sia nell’espletare tutte le più complesse procedure relative all’accreditamento dei fornitori, intesi non solo come realtà aziendali, ma anche come singole persone dipendenti di quelle aziende, sia nell’organizzazione logistica del padiglione, che include il compito di interfacciarsi costantemente con i logistic manager responsabili degli altri lotti.

Man mano che Tecton sceglie le aziende fornitrici per la realizzazione del padiglione, passa i nominativi alla Sil. Per poter lavorare in Expo, queste imprese devono infatti presentare una complessa documentazione in accordo con la procedura dell’Esposizione mondiale. Sta alla Sil raccoglierla, filtrarla, richiedere le eventuali integrazioni per accreditare l’azienda e, singolarmente, le persone che vi lavorano dentro.