Expo a misura di bambino grazie a Reggio Children

Dal parco tematico alla Fabbrica del gusto, tutte le iniziative dell'esposizione universale per i più piccoli

MILANO – Quella di Milano sarà un Expo a misura di bambino e a dimostrarlo l’esposizione ha creato anche una cartina a misura di famiglia con tutte le informazioni sulle cose più adatte ai piccoli, in versione cartacea e anche online (che sarà continuamente aggiornata).

Un’area tematica è dedicata esclusivamente a loro: il Children Park (realizzato in collaborazione con Reggio Children e gestita dal Comune di Milano) con otto punti di gioco dove i bambini, in particolare quelli dai quattro ai 10 anni, sono direttamente coinvolti. Filo rosso di tutte le attrazioni intitolate ‘Ring around the Planet, Ring around the Future’ (girotondo intorno al mondo, girotondo intorno al futuro’ è l’attinenza con il tema di Expo, nutrire il pianeta. Si va dalla caccia alle gocce d’acqua per evitare sprechi, a un gioco multimediale in cui i bambini, trasformati in alberi, devono stare attenti a non far cadere le foglie.

“Abbiamo pensato ai bambini e fatto scelte già quattro o cinque anni fa” ha sottolineato il commissario Giuseppe Sala, ripetendo che Expo è “uno dei posti più protetti al mondo”. E questo non riguarda solo il Children Park. Tutta Expo è a misura di bambino: si va dal Padiglione Zero, con la riproduzione di decine di animali a misura reale, un albero gigante che spunta dal pavimento, alle avventure nell’orto nel Parco della biodiversità, ai laboratori di Palazzo Italia, al Children Lab allestito a Cascina Triulza. Senza contare le iniziative dei singoli Paesi come l’Austria che ha fatto realizzare installazioni al museo dei bambini di Vienna, la Svizzera che ha organizzato una caccia al tesoro e un Kids corner e l’Angola che ha riempito il padiglione di giochi, mentre Save the Children ha creato un villaggio per fare in modo che i bambini vivano l’esperienza di essere nati in un altro Paese, in Africa.

”Quasi tutto è adatto alle famiglie” ha riassunto la curatrice del Children Park Sabina Cantarelli. Alcune cose sono appositamente pensate per loro come gli spazi Kinder+Sport e i servizi offerti da Chicco (come passeggini e pannolini), e la parata che la mascotte di Expo Foody farà tutti i giorni alle 11,30 e alle 16. Alla Triennale di Milano, dove si trova l’unico Padiglione esterno al sito, è stato allestito un percorso in parte riservato ai soli bambini nella mostra Arts&Foods. “C’è molto di educativo – ha concluso Sala – e arricchiremo ulteriormente la visita”.