Le notizie di
reggiosera.it
Trio Rea, Tavolazzi e BandiniTrio Rea, Tavolazzi e Bandini

Concerto-tributo a Beatles e Rolling col trio Rea, Bandini e Tavolazzi

13/08 » 15/08

EVENTO GRATUITO
:

REGGIO EMILIA – Tantissimi appuntamenti a Reggio e provincia in questo lunghissimo ponte di Ferragosto.

Per chi rimane in città, al Teatro Cavallerizza (viale Allegri 8/A) dalle ore 18 proseguono i canovacci aperti al pubblico nell’ambito del XXXIII Stage Internazionale di Commedia dell’Arte.

Al cinema all’aperto degli ex Stalloni si può seguire la rassegna dedicata al musical. Domenica 13 alle 21,30 il drammatico e giovanilistico “Sing street” di J. Carney (Irlanda, 2016); stessa ora e stesso luogo, lunedì 14 sarà la volta del mitico “Mago di Oz” del 1939, di Victor Flemimg, con Judy Garland. Il 16 viene proiettato il recente e blasonato “La la land” di D. Chazelle (USA, 2016), una summa citazionista di tutti i maggiori musical di sempre. Mercoledì 16, “Famiglia all’improvviso – Istruzioni non incluse” di H. Gélin (Francia, 2016), non un musical ma una commedia da record d’incassi.

A ferragosto presso il Centro sociale Orti Montenero (via Montenero 11) si tiene una festa dalle 16 alle 19.30 per celebrare l’amicizia e la voglia di stare insieme.

Per ferragosto al centro sociale Carrozzone festa con  piatti della cucina tradizionale reggiana, e la musica di Felice Tavernelli e Ivana accompagnati dall’orchestra composta di sette elementi. Si parte alle 12.30 con un pranzo all’aperto; al pomeriggio giochi per bambini e animazioni per tutte le età. Alle 20.30 cena con gnocco fritto, erbazzone e salumi (per prenotazioni 0522-381412).

Evento clou il giorno 15 in Piazza Fontanesi (ore 21,30 – ingresso gratuito) per l’ultimo appuntamento stagionale con  la rassegna “Mundus”, si terrà un concerto tributo a Beatles e Rolling Stones, con un trio composto da alcuni dei migliori musicisti italiani di sempre: i mitici Danilo Rea (pianoforte), Ares Tavolazzi (contrabbasso), Ellade Bandini (batteria).
Il jazz è libertà e questi tre ne sono l’esempio. Ares ed Ellade iniziano a suonare insieme nella Ferrara degli anni ‘60 ed in breve vengono ingaggiati dai più noti cantanti del momento. Tavolazzi entra a far parte degli Area, gruppo che ha fatto la storia del “progressive rock” italiano, suonando prevalentemente il basso elettrico, strumento del quale diventa un vero virtuoso, e Bandini collabora con grandi cantautori come Fabrizio De Andrè, Francesco Guccini, Paolo Conte, Fabio Concato, Angelo Branduardi, Fred Bongusto, Gino Paoli, Sergio Endrigo e tanti altri.
In pratica in 30 e più anni di musica hanno fatto tutto tranne che suonare in trio e qui appare il terzo amico, Danilo Rea che, dopo anni di collaborazione con entrambi, decide di unirli nuovamente nel jazz.
Si crea un gruppo pieno di memorie di vita e musica condivisa che permette loro di improvvisare su qualsiasi repertorio, saltando dal grande jazz degli anni 50 ai Beatles e Rolling Stones per arrivare alla musica dei grandi cantautori e poi via di nuovo, volando insieme attraverso i ricordi di tre adolescenti che non hanno mai smesso di amare la musica e di emozionare.

In occasione del Ferragosto di martedì prossimo in città si festeggia  all’insegna dell’arte.  I  musei civici  aprono dalle ore 21 alle 23  due sedi:  palazzo S. Francesco e la Galleria Parmeggiani. È  un’opportunità per chi resta in città  per trascorrere una serata  alla riscoperta del patrimonio culturale di Reggio.