Reggiosera.it - Notizie da Reggio Emilia - Notizie da Reggio Emilia

Si spaccia carabiniere per compiere truffe online: denunciato

Vendite fantasma online di smartphone: truffa, usurpazione di titoli e sostituzione di persona le accuse mosse a 35enne dai carabinieri di Castelnovo Sotto

CASTELNOVO SOTTO (Reggio Emilia) – Si spaccia come carabiniere per compiere meglio le sue truffe on line, denunciato un 35enne tarantino che ha ingannato persone in tutta Italia con vendite fantasma online di smartphone. Per rendere più credibile la messinscena aveva associato al profilo WhatsApp, dove veniva intavolata la trattativa di vendita, la foto di un carabiniere.

A scoprirlo i carabinieri della stazione di Castelnovo Sotto che, grazie a mirate indagini telematiche, hanno identificato il truffatore in un 32enne tarantino, con a carico una sfilza di analoghi precedenti, che è stato denunciato per truffa, usurpazione di titoli e sostituzione di persona.

La vittima, un 50enne abitante a Castelnovo Sotto, con l’intento di regalarsi uno smartphone, aveva risposto ad un annuncio su un sito di e-commerce trattando l’acquisto del pezzo messo in vendita a 150 euro. Dopo aver concordato modalità di pagamento e spedizione dell’oggetto acquistato, ha verato la somma nella postepay fornitagli dal venditore spacciatosi appunto per un carabiniere.

Con il passare del tempo, non vedendosi recapitarsi l’oggetto e non riuscendo più a contattare il venditore, l’uomo ha sporto denuncia ai carabinieri di Castelnovo Sotto. Dopo una serie di riscontri tra il numero di telefono associato all’inserzione esca, l’IP del computer utilizzato per l’annuncio e la carta prepagata dove erano confluiti i soldi, i carabinieri sono risaliti all’odierno indagato.