Reggiosera.it - Notizie da Reggio Emilia - Notizie da Reggio Emilia

La Grissin Bon beffata per un punto da Milano: 71-72

Negli atti finali, dapprima Markoishvili poi White, falliscono il canestro del possibile successo. La Grissin Bon beffata per un solo punto

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Alla Grissin Bon è mancato quel pizzico di fortuna tale da portare a casa la vittoria. Da apprezzare le giocate di un White al debutto. Reynolds sempre più dominatore con 17 punti conquistati.

Primo quarto
Ben 4.500 persone affollano il Pala Bigi per assistere alla sfida al cospetto dell’Olimpia Milano. Coach Menetti dal primo minuto manda sul tappeto Candi, Della Valle, Markoishvili, Reynolds, Wright i quali si trovano vis à vis a Abass, Cusin, Jefferson, Micov, Theodore. Entrambe le formazioni non calibrano da subito il mirino scatenando i rispettivi mentori posizionati in panchina. Poi, è Reynolds a scaldare e deliziare il popolo di Reggio Emilia con una schiacciata e un blocco da cineteca. Markoishvili, macchiato del secondo fallo, cede il posto a Mussini che piazza la tripla per il momentaneo 14 a 12, ma Milano non ci sta e chiude la prima frazione di gioco sul parziale di 14 a 15.

Secondo quarto
Gudaitis e Bertans fanno si che la propria squadra allunghi il passo, mentre qualche errore di troppo dei bianco-rossi costringe Menetti al timeout. Da annotare sul taccuino il fallo antisportivo commesso da M’Baye ai danni di White. L’Olimpia Milano dapprima arriva a toccare il +11 poi va in bambola e un Wright, ripresosi da un momentaneo letargo, segna a raffica portando così i suoi ad un -3 (28 a 31) costringendo il condottiero Pianigiani a richiamare l’intera squadra ai box. Della Valle e Wright traghettano i compagni verso il 33 a 31, ma l’AE7 Milano, avvalendosi dell’arma Jerrells, blinda all’intervallo il risultato sul 35 a 41.

Terzo quarto
La Grissin Bon, complice il terzo fallo di Candi, appare disorientata e in supporto arrivano i tifosi granata. Lo stesso numero 7 ritrova se stesso e contribuisce, con i suoi recuperi, ad agguantare la parità sul 50 a 50, ma a rovinare l’impresa è Bertans che, sul calare del sipario del terzo atto, infila la palla che vale il +3 (50 – 53).

Quarto quarto
Girandola di cambi tra le file della Grissin Bon: Della Valle per Mussini e Reynolds per Wright, tutto questo per scardinare il muro lombardo. Candi lo si vede uscire dal parquet avendo esaurito il bonus dei falli. I supporters di casa, consci della difficoltà della squadra, caricano i propri beniamini. Della Valle e Markoishvili mettono a segno due triple per il -2. Diciotto sono i secondi che mancano al termine di questa battaglia e Llompart mette dentro la palla che vale il 71 a 71. Mister Menetti opta per il fallo in modo da possedere l’ultima sfera ma, in successione, Markoishvili e White steccano la conclusione a canestro. Alla Grissin Bon è mancata la fortuna non certo l’onore.

Il tabellino

GRISSIN BON REGGIO EMILIA – EA7 MILANO: 71 – 72

GRISSIN BON REGGIO EMILIA: Bonacini, Mussini 3, Candi 5, J.Wright 11, Della Valle 15, Reynolds 17, White 8, Markoishvili 10, Dellosto, Llompart 2, Cipolla, De Vico. Allenatore: Menetti.

EA7 MILANO: Fontecchio, Cinciarini 4, Pascolo 2, Cusin 1, Abass 2, M’Baye 3, Micov, Theodore 10, Jefferson 5, Jerrells 16, Gudaitis 18, Bertans 11, Allenatore: Pianigiani.

Arbitri: Manuel Mazzoni, Denny Borgioni, Christian Borgo.

Parziali: 14 – 15; 21 – 26; 15 – 12; 21 – 19.

Note – Fallo antisportivo a M’Baye al 11’ e a Reynolds al 25’. Candi lo si vede uscire per falli al 34’. Tiri da tre: Grissin Bon Reggio Emilia 6/24, EA7 Milano 8/19; tiri liberi: Grissin Bon Reggio Emilia 17/19, EA7 18/24.

Più informazioni su