Reggiosera.it - Notizie da Reggio Emilia - Notizie da Reggio Emilia

Sgb: “Le coop sociali hanno sostituito i lavoratori in sciopero”

La denuncia del sindacato autonomo si riferisce al 27 ottobre scorso: "Lo ha fatto La Vigna societa' i cui soci lavoratori e dipendenti hanno partecipato, sacrificando parte del proprio salario da fame, al presidio in piazza Prampolini"

REGGIO EMILIA – “Apprendiamo con sdegno che, in occasione dello sciopero generale del 27 ottobre, le coop sociali hanno sostituito le lavoratrici e i lavoratori che vi hanno aderito”.

La denuncia arriva dal sindacato autonomo Sgb di Reggio Emilia, secondo cui, in particolare, “la sostituzione e’ stata attivata da La Vigna societa’ cooperativa i cui soci lavoratori e dipendenti hanno partecipato, sacrificando parte del proprio salario da fame, al presidio in piazza Prampolini davanti al comune e all’incontro con il vicesindaco Matteo Sassi”. Tra l’altro, aggiunge Sgb, “la sostituzione e’ avvenuta con la pratica del ricatto verso i lavoratori con contratto a tempo determinato che non hanno potuto rifiutarsi”.

Insomma, “in un quadro di forte adesione allo sciopero, caduto in un momento di duro contrasto alla disdetta unilaterale dell’accordo integrativo da parte delle centrali cooperative Legacoop e Confcooperative, la sostituzione delle maestranze in sciopero rappresenta un chiaro attacco di matrice antisindacale e una gravissima violazione dello statuto dei lavoratori”. Per questo l’organizzazione sindacale ha dato mandato ai suoi legali “di analizzare le eventuali condotte illecite da parte delle coop sociali che si sono rese protagoniste della sostituzione delle lavoratrici e dei lavoratori in sciopero”.