Reggiosera.it - Notizie da Reggio Emilia - Notizie da Reggio Emilia

Per intimorire marito geloso, costruisce denuncia per stalking: denunciato

Falsità materiale commessa da privato l’accusa mossa a un padovano dai carabinieri di Scandiano

SCANDIANO (Reggio Emilia) – Scopre che la moglie messaggia su WhatsApp con un altro uomo e, per farlo desistere, cerca prima di contattarlo e poi gli invia un messaggio facendogli intendere di interrompere i contatti. Il presunto rivale per tutta risposta architetta e realizza una falsa denuncia per stalking che gira all’interlocutore tramite applicativo WhatsApp per intimorirlo.

Questa la premessa dell’intricata vicenda pseudo sentimentale culminata nella denuncia che i carabinieri di Scandiano hanno inoltrato alla procura reggiana a carico del realizzatore della falsa denuncia, un 50enne padovano, per falsità materiale commessa da privato. Ad attivare i carabinieri scandianesi è stato il marito geloso che, vistasi recapitare via WhatsApp la denuncia, ha chiesto spiegazioni a loro raccontando tutta la vicenda.

All’occhio esperto dei militari non è sfuggita la palese falsità della denuncia per cui, dopo aver rassicurato l’uomo, un 31enne abitante a Scandiano, i militari hanno iniziato le indagini risalendo all’autore del falso. Quest’ultimo si è giustificato dicendo di aver agito per far desistere il marito della donna, conosciuta per motivi di lavoro, dal proseguire nelle molestie telefoniche.