Reggiosera.it - Notizie da Reggio Emilia - Notizie da Reggio Emilia

Eredità contesa, la moglie: “Sposatevi solo se il partner è orfano”

La signora Sara: "I miei suoceri non si sono mai interessati delle sue condizioni di salute e ora vogliono i soldi"

REGGIO EMILIACare lettrici/ori non fate il mio stesso errore. Sposatevi solo se il partner è orfano. Sono Sara, nome di fantasia. Mio marito Paolo, sempre nome di fantasia, era, come me, una persona solare e altruista. Ha fatto il volontario per 10 anni fino a che ci siamo fidanzati nel circolo a poche centinaia di metri da dove abitava

Non ha voluto essere seppellito nel cimitero locale e le ceneri le ho in soggiorno. Anche se la sua foto compare su una lapide. Sono rimasta vedova a febbraio di quest’anno e ora sono per avvocato per l’eredità. I miei suoceri, pieni di soldi, e io che vivo con la reversibilità (ho lavorato fino che sono riuscita per 20 anni poi, per seguire mio marito, invalido al 100% dall’89, sono dovuta rimanere a casa e ora a 53 anni non trovo più un lavoro).

Stanno usando la morte del figlio come bancomat (premetto che gli spetta per legge), ma gli spettava anche lavorare. Questo, invece, nemmeno per sogno. Ogni volta che mi incontravano sulle scale chiedevano di Paolo, ma lo facevano solo per interesse visto il decorso dei fatti. Se gli chiedete le date dei ricoveri, la sequenza delle malattie croniche invalidanti, il peggioramento e la causa della morte non vi sanno rispondere.

Mi sono sposata nel 1983 e ho sempre amato mio marito. Eravamo una persona sola, ma in due corpi. Avevamo, tranne uno, gli stessi hobby, quasi mai soddisfatti visto il susseguirsi degli aggravamenti. Abbiamo fatto gli stessi sacrifici e ora i suoceri vengono a prendere un quarto degli averi di mio marito. Ora, oltre alla mancanza di Paolo, devo vendere anche la casa e una parte di mobilio e pure delle auto, perché soldi non ne ho per dargli quello che legalmente gli spetta e così tutti i miei ricordi se ne vanno in fumo. Abito in una frazione di circa 1300 abitanti.