Reggiosera.it - Notizie da Reggio Emilia - Notizie da Reggio Emilia

Casina, apre la variante Bocco-Canala

Il presidente della Provincia Manghi: "Stiamo lavorando per un secondo accordo di programma per realizzare altri tre interventi nel tratto piu' vicino alla citta', tra Vezzano e il Bocco, per circa 36 milioni di euro"

Più informazioni su

CASINA (Reggio Emilia) – Alla presenza del ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio ha aperto oggi al traffico la variante (foto) alla strada statale 63 “del Valico del Cerreto”, nel Comune di Casina, in provincia di Reggio Emilia. Il nuovo tracciato dell’opera, attesa da decenni e costata 48 milioni, e’ lungo circa 1,5 chilometri e si innesta a sud dell’abitato della frazione Bocco comprendendo un viadotto, due gallerie e una nuova rotatoria.

La strada, spiega il presidente dell’Anas Gianni Vittorio Armani, “consentira’ di bypassare completamente il centro abitato, riducendo i disagi per i residenti e i tempi di percorrenza nonche’ innalzando notevolmente i livelli di sicurezza”. Per il ministro Delrio “la conclusione dei lavori e’ una buona notizia per l’Appennino e la provincia reggiana.

Aumenta la sicurezza lungo un altro tratto della statale 63 e si abbrevia anche il tempo di percorrenza. Con tutti gli enti coinvolti, continuiamo a migliorare la qualita’ di questa arteria”. Soddisfatto anche il presidente della Provincia Giammaria Manghi: “È un grande traguardo, atteso da decenni, che accogliamo con gioia, con lo sguardo gia’ rivolto ai prossimi obiettivi: l’asse della Statale 63 puo’ essere ulteriormente migliorato e la Provincia, grazie al lavoro svolto insieme ai sindaci e alla senatrice Leana Pignedoli, intende continuare a collaborare con Anas per realizzare altri interventi”.

A questo proposito, aggiunge Manghi, “stiamo lavorando per un secondo accordo di programma per realizzare altri tre interventi nel tratto piu’ vicino alla citta’, tra Vezzano e il Bocco, per circa 36 milioni di euro”. Le ulteriori opere saranno progettate come la variante dal servizio Infrastrutture della Provincia.

Più informazioni su