Reggiosera.it - Notizie da Reggio Emilia - Notizie da Reggio Emilia

Droga-party con gli amici, 40enne nei guai

Organizzava festini a base di cocaina nonostante fosse agli arresti domiciliari: pregiudicato 40enne finisce nei guai insieme a tre altri, due dei quali avevano marijuana

NOVELLARA – Organizzava festini a base di coca e altre droghe con gli amici nonostante fosse agli arresti domiciliari: pregiudicato 40enne finisce nei guai insieme a tre altri individui. Agevolazione all’uso di stupefacenti l’accusa che gli muovono i carabinieri di Novellara; sequestrati una decina di grammi tra cocaina, eroina e marjuana. I suoi amici sono stati segnalati quali assuntori di droga.

Il 40enne era ai domiciliari nella sua casa di Novellara, dovendo scontare una pena definitiva per evasione, ma non si è fatto scrupoli a organizzare nel garage un festino a base di coca con gli amici. A scoprirlo i carabinieri del paese che, durante un controllo per verificare la presenza in casa dell’uomo, hanno scoperto l’allegra compagnia. I presenti stavano fumando cocaina grazie ad una pipa artigianale posta a disposizione dal padrone di casa.

Con l’accusa di agevolazione all’uso di sostanze stupefacenti i carabinieri di Novellara hanno denunciato alla Procura di Reggio il 40enne di Novellara a cui hanno sequestrato anche mezzo grammo di eroina e circa 2 grammi di eroina.

Nei guai anche i suoi 3 amici (un 38enne di Reggio Emilia, una 18enne di Guastalla e un 20enne di Guastalla) che sono stati tutti segnalati alla Prefettura di Reggio Emilia quali assuntori di stupefacenti.

Il 38enne reggiano è stato inoltre denunciato alla Procura reggiana per porto abusivo di armi essendo stato trovato in possesso di 3 cutter.
Ai due giovani di Guastalla invece i carabinieri di Novellara hanno sequestrato lo stupefacente posseduto: 5 grammi di marijuana al 20enne e 2 grammi di marijuana e mezzo di cocaina alla 18enne.

E’ accaduto l’altra mattina quando i carabinieri una pattuglia dei carabinieri della stazione di Novellara si recava presso l’abitazione del 40enne per verificare la sua regolare presenza a casa, essendo lo stesso sottoposto al beneficio dei domiciliari che adesso rischia di vedersi revocati. All’arrivo i militari, sentendo delle voci provenire dal garage, si recavano proprio lì sorprendendo i presenti in un bel mezzo di festino i  cui stavano fumando cocaina.

Quanto rinvenuto è stato sequestrato mentre il 40enne è stato denunciato per il reato di agevolazione all’uso di sostanze stupefacenti.