Le notizie di
reggiosera.it
Articolo n° 30973 del 18/06/2017 - 9:59

Portogallo, incendio boschivo: almeno 62 morti

E' divampato nell'area di Pedrogao Grande. I feriti sono 59 di cui 5 in gravi condizioni

incendioVigili del fuoco al lavoro per spegnere l'incendio in Portogallo

REGGIO EMILIA – E’ salito ad almeno 62 morti il bilancio del violento incendio a Pedrogao Grande, nel Portogallo centrale. Lo ha reso noto il governo di Lisbona, citato dai media locali. Il ministro dell’Interno Jorge Gomes ha detto che i feriti sono 59, 5 dei quali gravi. Secondo le autorità locali, le vittime sono in gran parte automobilisti rimasti bloccati dalle fiamme lungo la strada che collega Figueiro dos Vinhos a Castanheira de Pera nel distretto di Leiria.

“E’ la più grande tragedia con vittime in un incidente di questo tipo vista negli ultimi tempi”, ha dichiarato il premier Antonio Costa. Alcune delle vittime sono state sorprese dalle fiamme mentre si trovavano in auto, hanno detto le autorità. Non è ancora nota la causa del rogo.

Le fiamme si sono propagate nella notte di sabato in un modo che “non ha spiegazioni”, ha insistito Gomes sottolineando come il forte vento abbia trasformato un rogo di piccole dimensioni in “un incendio impossibile da controllare”. In base alle prime indagini, tutto sarebbe iniziato dopo la caduta di fulmini su un’area boschiva resa secca dalla alte temperature – fino a 40 gradi – di questi giorni in Portogallo. Uno dei responsabili dei vigili del fuoco parla di una situazione di una “gravità mai riscontrata in 50 anni di lotta agli incendi”.

Molti focolai restano attivi e sono numerose le persone evacuate dalle abitazioni della zona.  Si tratta dell’incendio col numero di vittime più alto degli ultimi anni nel Paese. Nell’estate del 2003, roghi in diverse località uccisero circa 20 persone.

Tags: