Reggiosera.it - Notizie da Reggio Emilia - Notizie da Reggio Emilia

Corteo matildico, cordoglio organizzatori per morte Daniele Piombi

Per 13 anni il noto presentatore era stato protagonista nelle vesti di "banditore".

QUATTRO CASTELLA (Reggio Emilia) – La scomparsa di Daniele Piombi, il noto conduttore televisivo morto ieri a Milano all’età di 83 anni, ha colpito in modo particolare la comunità di Quattro Castella che per anni ha avuto l’onore di accogliere Piombi nell’ambito del Corteo matildico.

Nel 2015, in occasione della ricorrenza dei 50 anni del Corteo, Piombi era stato invitato dagli organizzatori ad inaugurare la manifestazione con il celebre incipit (“Genti di ogni contrada vicina e lontana, popolo tutto delle Quattro Castella…”) con cui il noto conduttore aveva aperto il Corteo per ben 13 edizioni nelle vesti di banditore.

L’amministrazione comunale e l’associazione “Comitato matildico” “nell’esprimere le più sincere condoglianze ai famigliari, intendono onorare il ricordo di Daniele Piombi nell’edizione 2017 del Corteo in programma la prossima settimana, dal 26 al 28 maggio”.

Nato a Bologna 83 anni fa, Daniele Piombi ha esordito ventiduenne nel programma televisivo “Viaggiare”, trasmesso dalla Rai nel 1955. E’ diventato famoso per la trasmissione “Premio Regia Televisiva”, nota come Oscar TV, da lui ideata nel 1961. Ha condotto tre Festival di Sanremo (1980, 1982, 1983), un Festivalbar (1967) e un Festival di Napoli (1967). Dal 2001 presenta il “Gran Gala dello Sport e della Televisione – Grand Prix” che ogni anno si svolge ad Alghero, dove risiede abitualmente durante i periodi di vacanza.

Dotato di una buona dose di autoironia, nel 1990 ha interpretato un presentatore, facilmente identificabile in se stesso, nella parodia de “I promessi sposi” realizzata dal trio Marchesini-Solenghi-Lopez.