Le notizie di
reggiosera.it
Articolo n° 26230 del 15/02/2017 - 14:31

Tenta di gettarsi sotto il treno: salvata dai carabinieri

E' successo stanotte a Scandiano: la cinquantenne aveva già tentato per due volte il suicidio ed era poi fuggita dall'ospdale

Carabinieri

SCANDIANO (Reggio Emilia) – Due carabinieri hanno salvato una cinquantenne reggiana, questa notte, che ha cercato di suicidarsi gettandosi sotto un treno dopo che prima, per ben due volte, aveva già tentato di togliersi la vita. La donna, che ha cercato prima di tagliarsi le vene e poi si è lanciata contro un auto in transito (il conducente è riuscito ad evitarla allertando i soccorsi), era stata portata alll’ospedale di Scandiano da cui era riuscita a fuggire.

I medici hanno subito chiamato i carabinieri e i militari di una pattuglia della tenenza di Scandiano hanno iniziato subito a cercarla. L’hanno trovata lungo via Statale vicino alla stazione ferroviaria del paese. Hanno cercato di avvicinarla e di parlarle ma lei, per tutta risposta, li ha invitati ad andarsene dicendo che voleva togliersi la vita.

Quanso sul posto è arrivta l’ambulanza, la 50enne ha raggiunto i binari fuggendo in direzione di un treno merci che stava arrivando. I carabinieri sono scesi sui binari e hanno iniziato a inseguire la donna: uno è riuscito a bloccarla gettandola sui binari e l’altro è andato verso il treno e, con il faro in dotazione, è riuscito a richiamare l’attenzione del macchinista che ha fermato il convoglio.

La donna è stata caricata in ambulanza e condotta in ospedale per le cure del caso. Sono al vaglio dei carabinieri le motivazioni che hanno indotto la cinquantenne a cercare di uccidersi.