Le notizie di
reggiosera.it
Articolo n° 26257 del 16/02/2017 - 11:03

Costo assicurazione moto quasi fermo

I proprietari di moto non dovranno aspettarsi un forte rincaro della polizza rc obbligatoria per il 2017

Moto

REGGIO EMILIA – I proprietari di moto che vivono nella regione Emilia-Romagna possono tirare un sospiro di sollievo e non dovranno aspettarsi un forte rincaro della polizza rc obbligatoria per il 2017. Ma il 2016 non è stato particolarmente clemente visto che l’anno ha palesato solo una lieve contrazione del costo dell’assicurazione moto. Infatti, rispetto al 2015, il 2016 si è chiuso con un calo del prezzo medio solamente dell’1,6%, un dato apparentemente positivo ma misero se confrontato al calo del costo medio nazionale: -21%.

Quale è stato il costo medio maturato quindi nel 2016%? Per l’Emilia Romagna si tratta di un costo pari a circa 417 euro, con un risparmio di 6 euro rispetto a quanto pagato l’anno prima. Tuttavia se paragonato al prezzo medio nazionale di circa 528 euro, il risparmio di circa 110 euro si fa ben notare. L’osservatorio di Facile.it ha anche calcolato il prezzo medio più basso, che è stato pari a poco più di 110 euro, per la classe di merito più bassa, calcolata su una Harley da parte di un 38enne.

Sicuramente gli ottimi prezzi e il grande risparmio è imputabile a un comportamento per lo più virtuoso dei centauri, visto che la classe di merito che ottiene la percentuale più elevata è quella massima. In parte dipende anche dal fatto che le due ruote hanno un’età inferiore ai 9 anni,e   un valore medio che non supera i 5000 euro, con un basso impatto per la determinazione del valore di risarcimento in caso di sinistro.

La provincia dove si risparmia di più? E’ stata Piacenza, quella invece più cara si conferma ancora una volta Rimini. Tuttavia Ravenna e Forlì-Cesena seguono   a breve distanza, mentre dall’altra parte troviamo Ferrara e Reggio Emilia che hanno visto un buon anno per chi ha dovuto assicurare la propria moto nel secondo semestre, con un forte ribasso dei prezzi richiesti dalle compagnie di assicurazione. Chi invece risiede a Bologna e provincia ha dovuto sopportare un modesto aumento, pari ad appena un punto e mezzo.