Le notizie di
reggiosera.it
Articolo n° 24845 del 11/01/2017 - 19:47

Nuove iniziative e progetti per la coop La Betulla

Il presidente Badodi: "Nuovo servizio per i nostri soci. Con Union Brokers abbiamo creato un prodotto assicurativo gratuito, utilissimo per le abitazioni dei soci"

Werther BadodiWerther Badodi

REGGIO EMILIA – Sono diverse le iniziative che vedono protagonista in questi mesi la cooperativa di abitazione La Betulla. Un riscontro molto positivo si è avuto dal complesso “Le Tre Grazie” di Canova a Canali, dove si sono chiuse le prenotazioni della prima palazzina e sono state già avanzate richieste sulla seconda che passa così alla fase di progettazione interna. Un altro intervento prevede il completamento dell’insediamento “I Maggesi” a Bibbiano. Le tre palazzine di Canali sorgono a ridosso della prima collina e del Parco del Crostolo. Le “Tre Grazie” di Canova puntano alla qualità dell’abitare intesa come sintesi di aspetti progettuali, funzionali, ambientali, tecnologici, impiantistici e costruttivi, con edifici che per dimensioni e forma ben si adattano all’ambiente circostante.

A Bibbiano “I Maggesi” fanno parte di un complesso di tre edifici gemelli di cui 2 già abitati. Gli edifici, in una zona di pregio ambientale a pochi passi dal centro di Bibbiano, sono costruiti secondo le normative attuali in tema di sicurezza antisismica e risparmio energetico in classe B.

“La Betulla – spiega il suo presidente Werther Badodi – prosegue inoltre nella sua politica per garantire l’accesso al diritto di abitazione: abbiamo sottoscritto un’accordo con il Cral Sanità Velmore Davoli che in tal modo agevolerà i dipendenti del settore sanità che vorranno insediarsi a Canali. Abbiamo inoltre introdotto un nuovo servizio per i nostri soci: La Betulla Ope. Con Union Brokers di Reggio Emilia abbiamo creato un prodotto assicurativo gratuito, utilissimo per le abitazione dei soci. La Betulla Ope è un aiuto rivolto all’ambito domestico, da attivare in caso di furto o tentato furto presso il proprio domicilio. L’accordo tra La Betulla e Union Brokers sarà in funzione a partire dal primo marzo 2017. Purtroppo la cronaca segnala quotidianamente furti ed atti di effrazione: sappiamo che la violazione della propria casa da parte di estranei malfattori è uno degli atti più odiosi e fonte di destabilizzazione della tranquillità famigliare. In pratica in caso di effrazione o furto il servizio assicurativo permetterà al socio di chiamare un numero verde, attivo 24 ore su 24, che invierà il tecnico in grado di effettuare l’intervento di ripristino della sicurezza abitativa”.

In caso di furto, tentativo di furto o effrazione la polizza permetterà di avere servizi utilissimi: numero verde gratuito 24 su 24, invio di un fabbro, falegname, elettricista, vetraio, idraulico e anche di una collaboratrice domestica. “Prosegue inoltre – aggiunge il presidente de La Betulla – la nostra costante attività di informazione ai soci, rafforzata anche dalla ripresa delle pubblicazioni di “Casa&Dintorni”, il nostro storico house organ”.

Tags: