Le notizie di
reggiosera.it
Articolo n° 23430 del 01/12/2016 - 18:57

Vigili restituiscono a padrona cucciolo rapito durante furto in casa

Fido era stato sottratto lo scorso agosto alla sua padrona, una ventottenne di Scandiano, da ignoti che si erano introdotti nella sua proprietà

cuccioloUn cucciolo di American staffordshire

SCANDIANO (Reggio Emilia) – Si è conclusa nel migliore dei modi la disavventura che ha visto protagonista un giovane esemplare di American staffordshire, rubato alla sua padrona durante un furto in abitazione: il cane è infatti riuscito a scappare e, rintracciato dai vigili di Reggio, è stato restituito alla proprietaria.

Fido era stato sottratto lo scorso agosto alla sua padrona, una ventottenne di Scandiano, da ignoti che si erano introdotti nella sua proprietà. Da allora la donna, che aveva presentato denuncia alla stazione dei carabinieri di Scandiano, nonostante le ricerche senza sosta, non aveva più avuto notizie dell’animale. Almeno fino a ieri, quando è stata contattata dalla Polizia municipale di Reggio Emilia per recuperare il cane, ritrovato dagli agenti.

Il cucciolo era stato notato da un passante nella notte del 26 novembre mentre si aggirava da solo in via Tommaseo: l’uomo si era subito messo in contatto con la Municipale, segnalando l’animale. All’arrivo degli agenti, l’animale, che si aggirava lungo il ciglio della strada, si è fatto avvicinare con una certa facilità. Le successive indagini effettuate sul microchip hanno permesso di risalire alla denuncia di furto presentata dalla padrona. Ieri, dopo le necessarie verifiche all’Anagrafe canina, l’animale è stato così restituito alla donna che, munita di documenti sanitari e del certificato di proprietà, ha potuto finalmente riabbracciare l’amato Fido.

Proseguono le indagini per far luce sugli autori del furto. Negli ultimi quattro giorni, infatti, ignoti hanno tentato telefonicamente di farsi consegnare il cane affermando di esserne i legittimi proprietari: alle prime domande degli operatori della centrale operativa della Polizia municipale, tuttavia, i malintenzionati hanno riattaccato frettolosamente.