Le notizie di
reggiosera.it
Articolo n° 23287 del 28/11/2016 - 18:54

La piena del Po ha toccato i 6,33 metri

Sono stati una settantina i volontari impegnati e 1.080 i sacchetti di sabbia predisposti

PoLa piena del Po a Boretto (foto da Reggio Emilia Meteo)

REGGIO EMILIA – Sta calando di intensita’ il colmo di piena del Po che e’ transitato a Piacenza nella prima mattina di ieri, con un livello di 7,54 metri sullo zero idrometrico (sopra la soglia 3 di criticita’, che inizia a sette metri) e a Cremona nel primo pomeriggio di ieri, con 3,33 metri (sopra la soglia 2 di criticita”, che scatta a 3,20 metri).

La piena, rileva Aipo, ha raggiunto stamattina Casalmaggiore stamattina con un livello di 5,60 metri e sta raggiungendo Boretto in queste ore, con valori che si attestano oltre la soglia 2 o all’interno della soglia 3 di criticita’ (che inizia a 6,50 metri). Infine raggiungera’ Borgoforte tra il pomeriggio e la sera di oggi e Pontelagoscuro tra la mattina e il pomeriggio di domani (martedi’ 29 novembre), per poi propagarsi nei rami del delta nella notte e nella giornata seguenti.

Il colmo della piena si manterra’ quindi da Boretto in poi su livelli di moderata criticita’, con valori leggermente inferiori a quanto previsto nei giorni scorsi, per effetto soprattutto della laminazione nelle aree golenali e del rigurgito del Po negli affluenti. Le golene aperte tuttavia, raccomanda l’Agenzia interregionale per il fiume Po, sono interessate dall’ingresso delle acque e si raccomanda la massima attenzione e prudenza nelle aree prospicienti il fiume.

Resta raccomandata anche la cauta navigazione per elevata velocita’ della corrente, materiale flottante e ridotti tiranti d’aria sotto i ponti, nel tratto emiliano del fiume Po. Il personale di Aipo continua intanto i monitoraggi e le verifiche necessarie sulle arginature e opere idrauliche: tutte le operazioni sono condotte in stretto coordinamento con il sistema di protezione civile nazionale, regionale e locale.

In Provincia si è tenuta a riunione del Centro di coordinamento soccorsi attivato dal prefetto di Reggio Emilia Raffaele Ruberto per fronteggiare il passaggio della piena del Po in territorio reggiano, in relazione al quale l’Agenzia regionale di Protezione civile ha dichiarato la fase di allarme per i cinque comuni reggiani di Boretto, Brescello, Gualtieri, Guastalla e Luzzara.

I funzionari di Aipo hanno confermato che a Boretto, dopo il picco di 6,33 metri toccato in mattinata, continua la fase di decrescita, anche abbastanza rapida, che dovrebbe riportare domani pomeriggio il livello sotto i 5,50 metri. Restano in ogni caso attivi vigilanza e presidio del territorio, grazie anche al contributo dei volontari delle associazioni di Protezione civile. “Anche oggi sono stati una settantina i volontari impegnati e 1.080 i sacchetti di sabbia predisposti”, ha riferito il presidente del Coordinamento provinciale Volmer Bonini.

Tags: