Le notizie di
reggiosera.it
Articolo n° 22612 del 11/11/2016 - 17:02

“Cavriago, dimissioni segretario Pd: i voucher non c’entrano”

I membri della direzione: "Si smetta quindi di strumentalizzare questa vicenda tutta cavriaghese, per scopi che non attengono minimamente al bene di questa comunità politica"

Stefania SalsiStefania Salsi

CAVRIAGO (Reggio Emilia) – “Desideriamo fare chiarezza,  in quanto presenti alla riunione del direttivo PD di Cavriago svoltasi mercoledì 9 novembre, rispetto a diverse inesattezze riportate dalla stampa odierna. La proposta portata dalla segretaria Stefania Salsi, di non fare una segreteria ma trasformare il direttivo di 23 persone in una segreteria, semplicemente non era in linea con quanto concordato e votato all’unanimità da tutto il direttivo, alla presenza del segretario provinciale Andrea Costa il 19 ottobre.

Quella sera infatti si concordò che la segretaria Salsi ed il sindaco avrebbero dovuto trovare dei nominativi ai fini della creazione di una segreteria rappresentativa di tutte le sensibilità del circolo. L’esecutivo, come indicato dallo stesso statuto del PD, non è la stessa cosa di un direttivo.

La proposta di Stefania Salsi pertanto non è stata accolta dal direttivo che le ha comunque rinnovato la sua fiducia invitandola a procedere sull’ipotesi condivisa il 19 ottobre ovvero la creazione di una segreteria. Nel corso della riunione è stata quindi individuata la segreteria con l’accordo di tutti e il direttivo ha poi proseguito la discussione su altri temi all’ordine del giorno.

Direttivo non facile, certo. Quando si vivono momenti di tensione come quelli che stiamo attraversando è faticoso riprendere a dialogare come se nulla fosse successo. Tuttavia siamo riusciti a trovare le persone disponibili a lavorare in segreteria per il bene del circolo e questo credo fosse un bel risultato e un bel segnale da dare al paese. La mattina successiva sono arrivate le dimissioni della segretaria Stefania Salsi.

Nulla a che vedere con la questione “voucher” quindi e se qualcuno veramente avesse voluto lo scontro fino in fondo non si sarebbe speso tanto e con tanta energia durante il direttivo per formare la nuova segreteria che è stata individuata, ribadiamo, con l’accordo di tutti. Si smetta quindi di strumentalizzare questa vicenda tutta cavriaghese, per scopi che non attengono minimamente al bene di questa comunità politica”.