Le notizie di
reggiosera.it
Articolo n° 21605 del 17/10/2016 - 18:56

Sicrea e Coopservice, siglato un accordo in Sudafrica

Nell’ambito di un progetto sulle tecnologie dell’oncologia co-finanziato dalla Regione

SudafricaBonaccini e Vecchi nella sede della Smeg in Sudafrica

REGGIO EMILIA – Stamattina la delegazione della Regione e del Comune di Reggio (ne fanno parte l’assessore Foracchia e il sindaco Vecchi) che è in missione in Sudafrica ha visitato la Bonfiglioli, azienda bolognese che è là da 25 anni. Successivamente il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, insieme all’assessore regionale all’Agricoltura Simona Caselli, ha partecipato alla sottoscrizione di un accordo fra Sicrea, Coopservice, Comecer e Focchi con imprese sudafricane nell’ambito di un progetto sulle tecnologie dell’oncologia co-finanziato dalla Regione, per poi visitare la Smeg, gruppo di Guastalla che produce elettrodomestici di alta gamma.

Bonaccini ha anche incontrato oggi a Johannesburg il presidente della Provincia sudafricana del Gauteng, David Makhura, nella prima delle due giornate della missione istituzionale nella capitale del Sud Africa.

“Siamo convinti che legarci alla Provincia del Gauteng sia una grande opportunità- ha affermato Bonaccini – intanto per il ruolo fondamentale e insostituibile che il Gauteng riveste in Sud Africa, dove rappresenta il 35% dell’economia dell’intero Paese, il 44% della ricerca e sviluppo e dove si registrano la metà dei brevetti. In secondo luogo perché le sfide che affronta oggi il Gauteng sono le nostre sfide: la Regione Emilia-Romagna e il Gauteng sono fra le aree più avanzate e sviluppate nel proprio Paese, dove i servizi sono fra i più efficienti, la produzione industriale più solida, la coesione territoriale più convinta”.

“L’intesa con il Gauteng – ha aggiunto il presidente della Regione – si affianca agli altri due accordi strategici che ho siglato con la California sul climate change nell’ambito di COP 21, e quello di amicizia con la provincia cinese del Guandong. Propongo, quindi, al presidente Makhura di voler con me essere partecipe di un grande incontro l’anno prossimo, o nei primi mesi del 2018, a Bologna con il governatore del Guandong e il governatore della California. Possiamo tutti e quattro assieme costruire una partnership solida e duratura a beneficio dei nostri territori”.

Una collaborazione quella tra Emilia-Romagna e Gauteng approfondita anche in incontri bilaterali con i singoli componenti il governo locale e le autorità sudafricane, nel pomeriggio nel Palazzo della sede della Provincia del Gauteng. Faccia a faccia che rappresentano anche l’occasione per un confronto sia sulle opportunità progettuali e di investimento presenti nel Paese africano, sia sulle tematiche raccolte nelle visite alle imprese emiliano-romagnole presenti sul posto.

Il Sud Africa è un Paese nel quale l’Emilia-Romagna ha esportato nel 2015 merci e prodotti per oltre 348 milioni di euro, cifra cresciuta del 40% negli ultimi dieci anni, e che vede presenti importanti Gruppi emiliano-romagnoli. Nel Paese africano oltre la Bonfiglioli a la Smeg, sono già diverse le imprese emiliano romagnole presenti in Sud Africa e tra queste: Cmc, Brevini, Roncucci & Partners, Gd, Datalogic, Viro Spa, Maccaferri, Interpumps Hydraulics, Elettronica Santerno e Anteo Spa.

Alla missione partecipano circa 30 soggetti fra imprese, fiere, centri di ricerca, consorzi, associazioni di categoria dell’Emilia-Romagna.