Le notizie di
reggiosera.it
Articolo n° 21680 del 19/10/2016 - 12:58

San Polo, auto in fiamme: uomo all’ospedale

Incendio colposo l’accusa mossa a due nordafricani dai carabinieri. Le fiamme distruggono anche una Mercedes parcheggiata accanto a quella andata a fuoco. Un 32enne ustionato

Auto incendiataLe auto bruciate a San Polo

SAN POLO (Reggio Emilia) – Un’Opel Corsa ha preso fuoco, stamattina in via Ghirardi a San Polo, mentre due nordafricani: un 32enne, cognato del proprietario della macchina e un suo amico 40enne stavano cercando di farla ripartire collegando con i cavi la batteria dell’auto con la batteria di una Mercedes Classe A. In seguito alla fiammata, il 32enne ha riportato ustioni al volto ed è stato ricoverato all’ospedale Franchini di Montecchio. Le sue condizioni non destano preoccupazione.

Sul posto i carabinieri di San Polo, poi raggiunti dai vigili del fuoco di Reggio Emilia che hanno domato le fiamme. Ad andare distrutta anche la Mercedes Classe A parcheggiata di fianco.

L’Opel Corsa andata a fuoco era di proprietà di un 50enne nordafricano che l’aveva comprata ieri e che l’aveva lasciata in Via Ghirardi a San Polo perché si era fermata e non riusciva a metterla in moto. Questa mattina i due, che sono entrambi di Bibbiano, erano andati sul posto per cercare di far ripartire l’auto. Operazione che ha provocato il corto circuito e l’incendio dell’auto.

In seguito alla loro condotta negligente il 32enne e il 40enne sono stati denunciati per incendio colposo.

Auto incendiataAuto incendiataAuto incendiata