Le notizie di
reggiosera.it
Articolo n° 21713 del 19/10/2016 - 19:38

Bebe Vio e il selfie con Barack Obama

"Non posso? rompo protocollo...". La campionessa paralimpica era tra i 400 invitati

ObamaIl selfie

REGGIO EMILIA – Un “piccolo sgarro al protocollo”. Bebe Vio, medaglia d’oro nella scherma alle Paralimpiadi di Rio non ha saputo resistere e alla fine è riuscita a scattare un selfie con il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, a margine della cena alla Casa Bianca con Renzi e le altre eccellenze italiane. ”Non è possibile? Mi dispiace – racconta così in inglese l’antefatto ‘la ragazza magica’ sul suo profilo twitter dove posta la foto con Obama – non capisco queste parole…”.

Tra i quasi 400 ospiti del dinner state c’era anche il presidente della Fiat Chrysler automobiles, John Elkann, con la moglie Lavinia Borromeo. La lista degli ospiti spazia dallo spettacolo all’imprenditoria, dalla politica al mondo istituzionale e culturale. Accanto a Roberto Benigni e alla moglie Nicoletta Braschi, per cena, l’attore John Turturro con la consorte. Presente anche l’altro premio Oscar Paolo Sorrentino, ospite del premier italiano come Giorgio Armani, il presidente dell’Anac Raffaele Cantone, la direttrice del Moma Paola Antonelli, quella del Cerna Fabiola Giannotti, la campionessa paralimpica Bebe Vio,il sindaco di Lampedusa Giusi Nicolini. Invitati da Renzi anche il commissario all’agenda digitale Diego Piacentini, il commissario di Bagnoli Salvo Nastasi e il consigliere Giuliano da Empoli.

L’Italia è stata rappresentata anche dal ministro degli esteri Paolo Gentiloni, dall’ambasciatore italiano a Washington Armando Varricchio, mentre per l’amministrazione Obama c’erano da molti ministri e i consiglieri: tra loro il segretario al dipartimento di stato John Kerry, il capo del Pentagono Ash Carter, la consigliera per la sicurezza nazionale Susan Rice e il vicepresidente Joe Biden. Tra gli esponenti del Congresso Nancy Pelosi, di origini italiane.